Ominide 50 punti

La letteratura italiana nasce nel XIII sec. e coincide con la nascita dell'italiano volgare. L'italiano, rispetto alle altre lingue europee nasce più tardi, perché in Italia c'è molta influenza della chiesa, infatti i documenti ufficiali fino a quel periodo erano scritti in latino letterario. Già nell'epoca romana, però, c'era una distinzione tra il latino letterario e quello parlato dal popolo, come adesso una specie di dialetto. Però questa nuova lingua, che si sviluppò all'incirca nell'anno Mille era un preciso volgare: il volgare fiorentino, per quattro precisi motivi
-Perché il volgare Fiorentino non si era molto allontanato da quello letterario
-La Toscana era all'incirca al centro dell'Italia
-Proprio in quel periodo, Firenze ebbe uno sviluppo commerciale ed economico
-I più importanti letterati come Dante, Boccaccio...avevano studiato a Firenze
Quindi il volgare fiorentino, ancora oggi, è la magna charta della lingua italiana

Registrati via email