Ominide 4479 punti

Dal dodicesimo secolo in Italia Settentrionale le città conoscono una grande fioritura dovuta alla circolazione della moneta. Nasce così la borghesia cittadina. In Italia questa realtà viene vissuta attraverso la creazione dei comuni basati sul principio di uguaglianza dei cittadini. A capo vi erano alcuni cittadini eletti dal popolo e quindi esisteva una realtà più democratica di quella feudale ed egli favoriva gli interessi economici della borghesia e permetteva la libera circolazione delle idee. Nel corso dei secoli il comune tende ad affermare la propria autonomia da Impero e Chiesa permessa nel 1183 con la Pace di Costanza. Ma successivamente anche il papato entra in contrasto con lo scontro tra guelfi e ghibellini.
Nascono anche nuovi luoghi simbolici,non più la chiesa ma le università. Nasce una dimensione laica,pubblica e civile(aconfessionale) La cultura si distacca da una valutazione di tipo etico,morale e religioso. Nasce la figura del professore che vedeva l'insegnamento come un vero e proprio mestiere retribuito dagli stessi studenti. Emerge la retorica la gestione della parola pubblica che era indispensabile per qualsiasi impegno civile.Nel cantico di frate sole vi è il primo vero testo della letteratura italiana ed è la prima lauda,poesia in lode. Inoltre è la prima volta che abbiamo un testo di valore letterario scritto in volgare-umbro poichè si parlava ad Assisi. Inoltre è presente il passaggio da latino a parlata volgare,infatti la gente iniziava a comunicare in volgare anche dal punto di vista formale. Sono presenti dei francesismi in alcune opere d Frate Sole dove si ha il passaggio da Latino a francese a volgare umbro.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email