Genius 4929 punti

GIACOMO LEOPARDI

Nasce nel 1798 a Recanati è il primo di 5 figli
Rimane parecchio a Recanati
Quando fugge va a Roma dove sarà deluso perché quello che pensava essere tipico del suo luogo fu così.
Deluso torna indietro
Dopo il tentativo a Roma va a Firenze e a Pisa per rientrare poi a Recanati dove finirà la vita in un paese sotto il Vesuvio.

Percorso letterario
Poetica = insieme di ciò che dice fa e sostiene per quanto riguarda l’arte e poi a letteratura.
1- fase dell’erudizione
2- fase (1816-1818) dall’erudito al bello
In questo periodo scopre la bellezza della poesia della sua arte
è il periodo più felice che dura poco perché passa dalla bellezza estetica della poesia alla filosofia e qua siamo quindi alla 3 fase..
3- fase conversione filosofica dove,come detto prima non si accontenta più della bellezza estetica della poesia ma si connette alla filosofia che è lo studio dell’uomo.

Prima conversione al bello poi filosofia.
Tutti i suoi pensieri sono espressi nello zibaldoni(raccolta di tutti i suoi pensieri è una sorte di diario dove vi sono le sue riflessioni filosofiche)
Per concludere lo zibaldoni è l'insieme delle sue riflessioni filosofiche.
All’interno del diario vi è l’evoluzione dei suoi pensieri che poi si vedono nelle sue opere.

Riflessione sui Poeti antichi e moderni
Antichi: sono superiori a quelli moderni perché vivono la natura e hanno un approccio immediato,diretto con la natura.
Moderni: sono meno vicini alla natura perché è filtrato dagli antichi
Contatto con la natura che va scemando no avvicinamento della natura come per gli antichi.

Leopardi è classico però è romantico come giordani dice che la letteratura va presa così com’è realmente leopardi dice che non va copiata la letteratura classica ma ne va fatta una che sia originale quindi romantica.
In realtà è unicum colui che riflette su se stesso e che non si schiera ne da una parte ne dall’altra perché alla base c’è l’attenzione fondamentale che comprende il suo io.

Conosce tutto il conoscibile della letteratura ma ha come interesse e obiettivo la filosofia cioè la conoscenza dell’animo umano.
Lui ritiene che la poesia sia ciò che esprime le indagini sull’animo umano, perché secondo lui la poesia è dentro tutti.Nella vita di ognuno c’è un periodo di poetica periodo incui l’uomo si avvicina al periodo dove l’uomo si illude di poter essere felice.

Questo momento è stato caratterizzato dall’immagine perché ognuno si illude grazie alla possibilità di immagine
Illusione attraverso l’immagine illude.
La poesia riesce a dare parola alle illusione alla capacità di immaginare che rende l’uomo felice.
La poesia esprime questi momenti di illusione ed è ciò che lui pensa nella fase di passaggio dell’erudizione/erudito al bello.

Registrati via email