Ominide 4479 punti

L'idea della riforma nasce a Pavia nel 1722,anno in cui scopre la Mandragola di Machiavelli. Essa è considerata la prima commedia di carattere,quindi basata su personaggi realistici e non su maschere. La commedia dell'Arte,tipica della tradizione medioevale,presentava una serie di spettacoli improvvisati in cui era principale la fisicità dell'attore(la sua abilità di mimo),che doveva improvvisare i canovacci elementari. Le maschere non facevano altro che involgarire il tutto.
Inizialmente Goldoni realizzò intermezzi,canovacci e commedie a soggetto. Successivamente iniziò a creare delle vere e proprie commedie distese come La donna di Garbo,commedia di carattere e quindi basata su una caratterizzazione dei personaggi. In queste commedie egli si serve ancora delle maschere tradizionali (Arlecchino). Il passaggio dalla scrittura a soggetto alla scrtttura distesa garantì dignità e durata ai testi. Inoltre egli desiderava essere considerato scrittore a tutti gli effetti.

La riforma implicò anche l'idea del passaggio dall'attore come "guitto",spesso ignorante,a quella dell'attore come professionista consapevole e colto. Questo tipo d attore memorizza la parte.
Un altro cambiamento è quello dalla maschera al carattere,cioè dai personaggi immutabili ai personaggi-persona verosimili.Molti infatti non accettavano la rappresentazione di testi parte in italiano e parte in francese.

Hai bisogno di aiuto in Italiano per la scuola superiore: Riassunti e Appunti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email