Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Ungaretti, Giuseppe - Stelle

Testo e commento con le caratteristiche dello stile evidenziate della lirica di Ungaretti dal titolo "Stelle"

E io lo dico a Skuola.net
Ungaretti, Giuseppe - Stelle

Tornano in alto ad ardere le favole.
Cadranno colle foglie al primo vento.
Ma venga un altro soffio,
ritornerà scintillamento nuovo.

COMMENTO
Il tema: speranze e delusioni della vita
Nel primo verso occorre ricostruire l’itinerario di immagini e i passaggi che hanno creato l’accostamento stelle-favole: può trattarsi di favole raccontate la sera, alla luce delle stelle. Allora le stelle, che tornano ogni notte a brillare (ardere) in cielo (in alto), rievocano le favole dell’infanzia.
Nel secondo verso l’immagine suggerita è quella delle fantasie dell’infanzia che cadono al primo dolore della vita, come le foglie d’autunno.
Nel terzo verso il poeta allude al vento (un altro soffio) e nel quarto le stelle tornano a brillare: le illusioni e i desideri crollati (cadranno colle foglie al primo vento) tornano a risplendere (scintillamento nuovo), alimentati dalla speranza (un altro soffio).
Nella lirica l’opposizione alto-basso, con la sua alternanza, rinvia alle vicissitudini della vita.

Le caratteristiche dello stile
L’uso dell’analogia. Rispetto all’Allegria gli accostamenti analogici aumentano. L’analogia è una similitudine senza il “come”, quindi più che un rapporto di comparazione tra le cose, essa crea un legame d’identità, del quale non è sempre facile cogliere il senso logico-discorsivo.
Ritmo disteso e versi tradizionali. Il ritmo lirico si fa invece più disteso: ai versicoli subentra l’alternarsi del tradizionale endecasillabo e settenario e ritorna l’uso della punteggiatura.
Contenuti correlati
Oppure registrati per copiare