blakman di blakman
VIP 9176 punti

Non gridate più

Cessate di uccidere i morti
non gridate più, non gridate
se li volete ancora udire,
se sperate di non perire.

Hanno l'impercettibile sussurro,
non fanno più rumore
del crescere dell'erba,
lieta dove non passa l'uomo.

Commento
La poesia fa parte della raccolta "Il dolore", uscita nell'immediato dopoguerra,le cui liriche sono accomunate appunto dal tema del dolore:il dolore privato per la morte del figlio, ma anche il dolore comune a tutti gli uomini che nasce dalla tragedia del conflitto da poco concluso.Argomento della poesia e` l`orrore per l`odio scatenato dalla guerra,che non cessa neanche quando le armi sono state oramai deposte, neanche di fronte a milioni di morti. Gli uomini, con i loro assurdi rancori, uccidono nuovamente le tante vittime della guerra, mentre dovrebbero tacere e ascoltare il debole messaggio di speranza che da loro viene.La voce dei morti e` un sussurro: bisogna tacere per sentirla, è necessario il silenzio se si vuole avere una speranza di sopravvivere.

Registrati via email