Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Verga, Giovanni - Vita e opere

Breve commento sulla biografia dell'autore siciliano verista Giovanni Verga

E io lo dico a Skuola.net
Verga, Giovanni

Giovanni Verga,nata a Catania nel 1840 in un'agiata famiglia di proprietari terrieri,mostra presto un particolare interesse per la letteratura.Educato in un ambiente di idee liberali,a soli quindi anni scrive il suo primo romanzo,"Amore e patria";ben presto si dedica interamente all'attività di scrittore e giornalista abbandonando gli studi universitari di Legge.All'arrivo dei Mille(1860)Verga si arruola nella Guardia Nazionale Garibaldina,partecipando anche ad azioni militari.
Dal 1869 soggiorna a Firenze,frequentando gli ambienti letterari, e conosce gli scrittori Luigi C apuana e Federico De Roberto che,con Verga,saranno i principali esponenti di un nuovo movimento letterario:il Verismo.Nel 1871 pubblica "Storia di una capinera",il suo primo romanzo di successo.L'anno successivo si trasferisce a Milano,dove partecipa all'intensa vita intelletuale della città.Legge e aprezza opere di autori di quel periodo,come Balzac,Flaubert e Zola,rappresentanti delle correnti letterarie del Realismo e del Naturalismo francese,che assegna alla letteratura il compito di studiare con metodo scientifico la società e la psicologia dell'uomo.Con la raccolta di novelle"Vuta dei campi(1880),e poi i "Malavoglia"(1881),le "Novelle rusticane"(1883),il "Mastro-don Gesualdo"(1889),Verga rivolge l'attenzione al mondo degli uomini,dei senza speranza,degli uomini destinati a soccombere nella dura lotta per l'esistenza.La novità della sua produzione"verista"lascia perplesso il pubblico che non comprende la sua grandezza.Nel 1893 lo scrittore si ritira a Catania dove trascorre gli ultimi trent'anni della sua vita,in solitudine,lontano da ogni impegno,scrivendo pochissimo.Muore nel 1922.
Contenuti correlati
Oppure registrati per copiare