Ominide 4454 punti

Il lampo e il tuono
Queste due brevi liriche, sono state sistemate da Pascoli l’una dopo l’altra nell’ambito della redazione definitiva di Myricae del 1900. Tutt’e due le liriche si fondano infatti sul tema della “rivelazione”: la prima poesia, attraverso la sensazione visiva dell’improvvisa illuminazione del cielo, rivela la presenza di una casa, simile a un occhio colto dal terrore nell’oscurità delle tenebre; la seconda attraverso la sensazione uditiva del fragore che rimbomba e rimbalza, rivela nel silenzio cupo della notte le parole di un canto di madre che culla il suo bambino per placarne lo spavento. Un altro elemento tematico, comune ad entrambe le liriche è quello del terror panico di fronte allo scatenarsi delle forze della natura, forze verso cui l’uomo nutre orrore ancestrale “derivato dagli antenati” dove il lampo e il tuono sono intesi come il “Negativo” del mondo. Ma come controparte a questo tema negativo, se ne accampa un altro positivo: quello della “casa- nido”, che funge da protezione verso l’uomo solo di fronte alla notte nera. In essa la figura della madre può contrapporre la forza dei suoi sentimenti vitali, espressi non con gesti e parole, ma con il tono di un canto. Le due liriche iniziano entrambe con la “e”, a significare che l’incipit è il prosieguo di un discorso interiore di angoscia, forse taciuta e ignorata. Interessanti sono, nel Lampo, l’impiego fitto e martellante dell’aggettivazione: ansante e livida; e nel Tuono, con lieve variante formale, il ricorso all’uso ossessivo dei predicati, dal chiaro suono onomatopeico : “rimbombò, rimbalzò, rotolò” peraltro collegati fra loro attraverso l’accentazione finale, richiamano, grazie alla ripetizione e all’allitterazione della r, il carattere “rotolante” del tuono. Abbiamo quindi un cielo ingombro, tragico. “La casa apparì bianca bianca” è una geminazio non che un linguaggio infantile. Tutto ciò quindi può racchiudersi nel senso dove: di fronte al dispiegarsi del “male” si pone con forza il nucleo degli affetti della casa.

Registrati via email