Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Carducci, Giosuè - Parafrasi Pianto antico

Testo dell'ode del poeta Giosuè Carducci Pianto antico, accompagnato dalla parafrasi puntuale della lirica

E io lo dico a Skuola.net
Parafrasi di "Pianto antico"
L'albero a cui tendevi
La pargoletta mano,
Il verde melograno
Da' bei vermigli fiori
Nel muto orto solingo
Rinverdì tutto or ora,
E giugno lo ristora
Di luce e di calor.
Tu fior de la mia pianta
Percossa e inaridita,
Tu de l'inutil vita
Estremo unico fior,
Sei ne la terra fredda,
Sei ne la terra negra;
Né il sol piú ti rallegra
Né ti risveglia amor.


Parafrasi:
L'albero verso il quale orientavi la tua piccola mano, il melograno dalle foglie verdi e dai fiori rossi, nel silenzioso e solitario orto, è nuovamente germogliato da poco e l'estate gli ridà nova vita
con il suo calore e la sua luce. Tu figlio di questo povero corpo, invecchiato e sciupato dal tempo, tu unico dono di questa mia vita inutile, giaci nella fredda terra di un camposanto, non potrai più vedere la luce del sole, né godere dell'amore.
Contenuti correlati
Oppure registrati per copiare