Questo appunto contiene un allegato
D'Annunzio, Gabriele - Vita e Opere (2) scaricato 21 volte

Gabriele D’Annunzio

Vita

1. nascita 1863 – Pescara (borghese)
2. 1879 a 16 anni pubblica la sua prima raccolta di liriche (primo Vere)
3. 1881: si trasferisce a Roma per frequentare l’università, ma interrompe gli studi, fa vita mondana e si dedica al giornalismo
4. 1889: il piacere
5. inizio anni novanta; si accosta ai valori cristiani (poema paradisiaco)
6. negli anni novanta inizia la fase supero mistica, ma ben presto non si accontenta piu’ dell’eccezionalità del vi-vere puramente estetico: vagheggia sogni di attivismo politico
7. 1897: viene eletto deputato dell’estrema destra
8. 1900: passa alo schieramento di sinistra (“vado verso la vita”, poichè è attratto dalle manifestazioni di forza e energia vitale
9. 1898 si rivolge al teatro con Città morta
10. 1910 costretto a fuggire in Francia, a causa dei debiti

11. allo scoppio della prima guerra mondiale fece ritorno in Italia, dove iniziò un’intensa campagna interventista, attirando l’opinione pubblica. Si arruola volontario a 52 anni, combattendo però con l’aereo, non in trincea.
12. nel dopoguerra, capeggia una marcia di volontari su Fiume, sfidando lo stato italiano
13. fu scalzato però da Benito Mussolini. il fascismo lo esalta come padre della patria, ma lo guarda anche con sospetto, confinandolo in una villa di Gardone, che D’Annunzio trasformò in un mausoleo eretto a se stesso ancora vivente, il “vittoriale degli italiani”
14. morte: 1938
15. influenzò la letteratura e la politica, poiché le sue ideologie furono fatte proprie del fascismo , dando vita al fenomeno del dannunzianesimo che segnò il comportamento di intere generazioni, ma anche dei nascenti partiti di massa.
fasi Influenze opere pensiero

Hai bisogno di aiuto in Gabriele D'Annunzio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email