SteDV di SteDV
Habilis 4202 punti

Meriggiare pallido e assorto (Eugenio Montale)

da Ossi di seppia

Meriggiare pallido e assorto
presso un rovente muro d'orto,
ascoltare tra i pruni e gli sterpi
schiocchi di merli, frusci di serpi.

Nelle crepe del suolo o su la veccia
spiar le file di rosse formiche
ch'ora si rompono ed ora s'intrecciano
a sommo di minuscole biche.

Osservare tra frondi il palpitare
lontano di scaglie di mare
mentre si levano tremuli scricchi
di cicale dai calvi picchi.

E andando nel sole che abbaglia
sentire con triste meraviglia
com'è tutta la vita e il suo travaglio
in questo seguitare una muraglia
che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia.

La poesia descrive un quadro sospeso, in cui la vita sembra essersi arrestata nelle sue forme e parvenze. Lo scenario paesistico propone il motivo chiave dell’aridità, dominante negli Ossi di seppia: è l’emblema oggettivo di una condizione esistenziale desolata e prosciugata di ogni slancio vitale.

Il paesaggio è chiuso all’uomo, impenetrabile. Rappresenta la dimensione metafisica che incombe su tutte le cose, tanto tangibile nelle sue apparenze quanto remota nell’oscuro scopo dell’esistenza. Il “sole che abbaglia” è luce che non lascia vedere; il “sentire con triste meraviglia” è il tentativo (vano) di comprendere il “travaglio” della vita; la “muraglia”, che riprende il “rovente muro” del secondo verso con i “cocci aguzzi di bottiglia” che lo sovrastano, è la prigione esistenziale dell’uomo, da cui è impossibile uscire.

Il discorso poetico di Montale è affidato all’enumerazione di nudi oggetti, che costituiscono la correlazione oggettiva della condizione metafisica suddetta. La struttura del componimento si regge sull’uso dei verbi all’infinito, i quali accentuano il senso di continuità e di una durata uniformi. A ciò si sovrappone un intenso gioco di allitterazioni, ad indicare quasi il “palpitare” della natura (“assorto” / “orto” / “sterpi” / “serpi” oppure “abbaglia” / “meraviglia” / “travaglio” / “muraglia” / “bottiglia”).

Hai bisogno di aiuto in Eugenio Montale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email