Ominide 50 punti

Boccaccio Giovanni

Boccaccio pare sia nato a Firenze o a Certaldo, in un vicino borgo nel 1313.
Figlio naturale di un certo Boccaccino di Chelino, famosissimo mercante e personaggio illustre, dal quale prende cognome.
Riconobbe e fece studiare figlio. Lo portò a Napoli quando egli fu chiamato alla banca dei Bardi a Napoli.
Inizia un periodo napoletano per Boccaccio. Un periodo felice, indirizzato agli studi economici ma come al solito prevalse sua vocazione per la letteratura. I sui primi testi sono fortemente influenzati da questo periodo napoletano.
A Napoli vi era un'aristocrazia molto attenta e Boccaccio grazie all'importante ruolo del padre potè frequentare la corte napoletana, frequentò la borghesia avendo a che fare con molte persone soprattutto della borghesia bancaria e Boccaccio si porterà dietro questo indirizzo borghese con cui egli è cresciuto e ha studiato.
Entrò in contatto con autori classici, amava molto latino e amava i classici del suo tempo tra cui Dante e Petrarca e tra i due ci fu un grande scambio di lettere fino alla fine della vita.
Scrisse un commento alle opere di Dante, soprattutto la divina commedia.Fu gande ammiratore delle sue opere.
Dopo la crisi del '300 le banche fallirono tra cui la banca dei Bardi dove lavorava il padre e fu costretto insieme al padre a tornare a Firenze.
Rispetto alla sua bella vita di Napoli. Firenze gli parve cupa, noiosa, piena di mercanti.
Tuttavia si adattò ai nuovi ambienti, pur rimpiangendo gli anni napoletani si integrò abbastanza a Firenze.
Fu accusato di aver partecipato a una congiura, dopo un accusa nel 1362 si ritirò a Certaldo dove poi alla fine morì nel 1365 dove fu riabilitato nel potere politico.
Nel 1360 ricevette voti di chierico, dovuto anche alle lettere con Petrarca.
Boccaccio per guadagnare qualcosa al ritorno a Firenze andava in giro anche per le corti.
Oltre a un certo travaglio interiore poteva usufruire dei privilegi di cui usufruivano i chierici, quindi gli faceva anche comodo. Muore il 21 dicembre 1375 a Certaldo.

Registrati via email