Ominide 914 punti

La personalità e la cultura di Giovanni Boccaccio

Personalità:
Caratteristica principale della personalità di Giovanni Boccaccio è la profonda serenità , che lo induceva ad amare la vita, ad apprezzare le gioie e a sopportare le sofferenze e i dolori. Nel suo animo si avvertono due tendenze:
• idealistica e sognatrice, che gli facevano rimpiangere gli ideali cortesi, ripresi poi da lui nel Decameron;
• realistica ed empirica, che gli permetteva di stare a contatto con qualsiasi ceto sociale senza disagio e pregiudizio.
Giovanni Boccaccio considerava fuori dalla realtà i santi e gli asceti, i moralisti e i filosofi, e anche gli sciocchi, i semplici, gli ingenui e i creduloni, che nel Decameron sono oggetto di beffe, burle e scherzi.
Altra caratteristica è la modestia e la consapevolezza dei propri limiti. Egli non voleva essere considerato saggio; amava la vita e tutte le sue sfumature; riteneva Petrarca un vero poeta.

Cultura:
Giovanni Boccaccio aveva una cultura molto vasta, ma superficiale e disordinata come quella di un autodidatta. Fu il primo a far ritornare in Toscana, a proprie spese, i libri di Omero e di altri autori greci. Inoltre, fu il primo in Occidente ad apprendere il greco. Al di sopra di tutto egli pose la poesia, nutrimento fondamentale della sua anima.

Hai bisogno di aiuto in Vita e Opere di Boccaccio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email