Il Corbaccio

Il narratore racconta del suo infelice innamoramento per una donna rimasta vedova, che lo ha rifiutato e trattato con disprezzo,
facendolo soffrire: la vicenda dovrà dunque essere di insegnamento ai lettori, affinché evitino di cadere in errori simili
e imparino a diffidare dall'amore.
Inizia quindi il racconto di un sogno, nel quale Boccaccio, guidato dal'anima del defunto marito della donna, compie una sorta
di viaggio ultraterreno, che dovrebbe servire a liberarlo dal suo amore grazie alla rivelazione della vera natura della donna.
Attraverso le parole dello spirito prende così il via una violentissima requisitoria contro il genere femminile, da cui

sono escluse solo le <<donne gentili>>.
Al risveglio del sogno, l'autore decide di raccontare ciò che gli è stato mostrato: al desiderio di mettere in guardia gli
altri sui pericoli dell'amore si affianca una decisa soddisfazione per la vendetta che l'uomo può prendersi con la donna.

Registrati via email