kia59 di kia59
Ominide 94 punti

Il poema cavalleresco

Il poema epico si ispirava alle origini del mondo classico perché esaltava l'uomo e lo metteva al centro di vicende eccezionale in modo di risaltarne le virtù morali e le doti fisiche. Col passare del tempo però si cercano nuovi argomenti e nuovi modi di espressione, e si arriva a combinare i temi fondamentali dell'epica classica con la materia cavalleresca medioevale e con l'inventiva rinascimentale. In questo modo si arriva ad avere nuovi capolavori, come l'Orlando Furioso di Ariosto. In quest'opera, scritta in lingua d'oil, nonostante le azioni descritte sono inverosimili e il modo in cui si svolgono è fantastico e pieno di avventura, c'è un esempio vivo o realistico dei valori guida e dei disvalori dell'agire umano. Un celebre romanzo francese del genere fu Gargantua e Pantagruel di Rebelais, caratterizzato dal realismo descrittivo. È un'opera fantastica, burlesca e satirica. Si ha l'esaltazione della natura umana e viene derisa l'ipocrisia, la falsa morale e l'arroganza degli uomini di studio e di chiesa del tempo.

Registrati via email