eleo di eleo
Moderatore 20549 punti

L’Orlando Furioso

Genesi e struttura

I contenuti dell’Orlando furioso si ricollegano a una tradizione narrativa che dalla Francia è giunta in Italia settentrionale nel corso del Medioevo, diffondendo la materia di Francia nel 200 e la materia di Bretagna nel secolo successivo.
L'Orlando furioso ottiene il successo tipico del poema cavalleresco, infatti, Ariosto presenta il suo poema come un’aggiunta all’opera di Boiardo. Le motivazioni della scelta del genere cavalleresco sono:
• Esigenza di andare incontro al gusto letterario della corte estense;
• Necessità di ottenere un successo di pubblico;
• Trasfigurare poeticamente l’universo di affetti e la visione del mondo che il poeta aveva accresciuto in sé.

La prima edizione del poema comprende 40 canti, esce a Ferrara nel 1516 in 1300 esemplari. Dopo l’edizione, il poeta comincia una revisione che viene ostacolata da preoccupazioni economiche, dovuta alla sottrazione dei possedimenti da parte degli Este.

La seconda edizione risale al 1521 e reca variazioni strutturali e tematiche di scarso rilievo (aggiunti solo 121 versi), ma ha cambiamenti linguistici significativi, in particolare verso il toscano illustre.
Nella terza edizione pubblicata a Ferrara nel 1532 vi sono introdotti profondi mutamenti. L’autore aumenta il numero dei canti (da 40 a 46), e lima l’opera sul piano linguistico, depurandola dagli elementi lessicali e fonetici padani da cui ancora era caratterizzata. Restano fuori dal poema e vengono stampati in appendice a un’edizione dell’opera del 1545, i cosiddetti cinque canti, la cui stesura si colloca tra il 1518 e il 1521 (o 1525). La motivazione di tale esclusione è dovuta al tono dei versi, considerato dalla critica cupo e malinconico, che non si armonizza con l’ironica leggerezza del poema. Non rimangono autografi integri dell’Orlando Furioso, ma solo frammenti e appunti a mano del poeta.

Fonti e intertestualità

Il genere dell’opera siispira al modello epico, si mette sulle tracce della tradizione dei cantari, dei romanzi del ciclo carolingio e bretone, dei poemi epico cavallereschi. Altri modelli d’ispirazione sono Seneca per il titolo, Catullo per la classicità latina, Dante e Petrarca per la lingua. Per l’ambientazione il modello è l’Arcadia di Sannazzaro.

Hai bisogno di aiuto in Orlando Furioso?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email