Ominide 50 punti

Che cos’è?

È un testo che espone in modo analitico, completo e oggettivo un attività svolta o ancora da svolgere.

In quali situazioni si può produrre?

Lo scopo principale è informare. Se si espone un progetto (relazione preventiva) occorre indicare le condizioni per realizzarlo (tale, per esempio, è la presentazione del progetto di un viaggio d’istruzione); se si espone la relazione di un’attività svolta (relazione consuntiva) vengono descritte le fasi attraverso le quali l’attività si è sviluppata e vengono indicati i risultati raggiunti.

Che caratteristiche deve avere?

Per quanto riguarda il contenuto:
---> Deve esporre in modo chiaro l’argomento.
---> Deve considerare lo scopo dell’attività.
---> Deve specificare:
- obiettivi;
- metodi;
- strumenti e materiali;
- partecipandi;
- aspetti organizzativi (calendario,interruzioni,spostamenti,difficoltà).
---> Deve descrivere l’attività suddividendola nelle sue vari fasi.
---> Deve esporre e interpretare i dati raccolti durante l’attività.
---> Deve avere una conclusione che riassuma le proposte e tracci un bilancio.

Per quanto riguarda la struttura:
---> Deve seguire un criterio d’ordine (cronologico,spaziale,logico) chiaro e lineare.
---> Deve fornire in modo esplicito tutti i necessari passaggi operativi.
---> È opportuno utilizzare una scansione per punti e paragraffare e sotto paragrafare il testo in modo da evidenziare le varie fasi dell’attività
---> Se si ritiene necessario aggiungere spiegazioni, definizioni, informazioni bibliografiche è consigliabile farlo inserendo le note a pie di pagina.
---> Materiali, grafici, cartelli, informazioni che documentano aspetti specifici dell’attività possono essere allegati in un appendice cui si rimanda con note collocate nel testo. Cosi presentato in allegato, il materiale può essere consultato dal lettore per controllare o approfondire parti della relazione.

Per quanto riguarda la lingua e lo stile:
---> Deve essere formulata in modo obiettivo, neutro, impersonale.
---> Deve far uso appropriato del sottocodice specialistico dell’argomento trattato.
---> Quando si introduce un termine nuovo particolarmente difficile, si può darne la definizione o fra parentesi o in nota.

---> Si deve ricorrere a una sintassi semplice, in cui prevalga la coordinazione e il punto a capo, in modo da differenziare le varie fasi dell’attività.
---> I tempi verbali da utilizzare per una relazione consultiva sono il presente, il passato prossimo o il passato remoto, per una relazione preventiva o progetto sono il presente o il futuro.

Quali operazioni svolgere?

Preparazione e stesura di una relazione consultiva.
---> Indicare con precisione l’argomento (l’attività svolta).
---> Specificare l’obbiettivo a cui mirava l’attività e la sua importanza.
---> Documentare lo svolgimento dell’attività svolta indicando i metodi adottati.
---> Interpretare i dati raccolti.
---> Sottolineare la validità dell’ipotesi iniziale.
---> Fare un bilancio dell’attività svolta.
---> Corredare la relazione degli appositi allegati.

Registrati via email