I testi, tutti i testi, indipendentemente dalla loro forma, dal loro contenuto e dallo scopo per cui vengono usati, presentano alcune caratteristiche che costituiscono i requisiti fondamentali della loro testualità, cioè gli elementi necessari e indispensabili perché un insieme di parole formi un testo. Un testo, infatti, per essere tale deve essere:

  • intenzionale: deve essere il frutto di una precisa volontà dell'emittente di comunicare qualcosa;
  • significativo: deve trasmettere al destinatario qualcosa e possibilmente qualcosa di nuovo;
  • compiuto: deve costituire una comunicazione compiuta e contenere quindi tutto ciò che l'emittente ritiene di dover comunicare su un determinato argomento e tutto ciò di cui il destinatario ha bisogno di comprendere l'argomento;

  • corretto nella forma: deve rispettare le regole del codice della lingua in cui è composto, per quello che riguarda la grafia (nei testi parlati la pronuncia), la morfologia, la sintassi e la semantica, cioè il significato delle parole e la loro compatibilità.
  • Inoltre, da un punto di vista più specificamente testuale, un testo deve essere:

  • coerente nel contenuto: deve svolgere l'argomento (o tema di fondo) su cui è incentrato in maniera tale da risultare un testo unitario e compatto (coerenza contenutistica o di significato);
  • omogeneo sul piano linguistico: deve utilizzare una lingua omogenea, priva di salti di registro (coerenza espressiva o di stile);

  • coeso dal punto di vista della forma: deve costituire una struttura unitaria, tenuta insieme da precisi legami linguistici (coesione linguistica).
  • Registrati via email