Ominide 295 punti

Il testo drammatico ha il medesimo scopo del testo narrativo,che è quello di raccontare attraverso un testo una storia;i due testi però variano per alcune caratteristiche come principalmente la struttura. Nel testo narrativo il narratore che può essere interno,esterno o palese racconta una storia, in quello drammatico la storia è narrata dai personaggi/attori che attraverso i dialoghi mettono in scena la vicenda. La comunicazione può svilupparsi in due piani : "in orizzontale" che nel caso del testo narrativo avviene tra autore e lettore e nel caso del testo drammatico avviene tra i personaggi ,oppure "in verticale" presente solo nel dramma che avviene tra autore e spettatore utilizzando però la voce e le azioni dei personaggi cioè la comunicazione in orizzontale.
Nel testo narrativo le vicende sono racchiuse in capitoli a loro volta riuniti in gruppi detti macrosequenze il cui raggruppamento rappresenta l'entrata o l'uscita di scena di un personaggi,il cambiamento di luogo e di tempo,allo stesso modo nel testo drammatico ci sono gli atti a delimitare gli episodi e possono andare da uno a cinque. Ciascun atto si divide in scene che possono essere paragonate ai capitoli del testo narrativo. Ogni scena è scandita dai dialoghi composti da battute ; ad alcune battute segue una frase o un suggerimento in corsivo o tra parentesi chiamata didascalia. Come nel testo narrativo anche in quello drammatico esiste la gerarchia dei personaggi : protagonista,antagonista,aiutante,oppositore,comparsa. Tutti i personaggi hanno la propria caratterizzazione formata dai suoi tratti distintivi psicologici e sociali e dalla sua personalità e carattere che lo etichettano come personaggio tipo o individuo.

Registrati via email