Mito 2715 punti

I componimenti poetici

Canzone
La canzone è una delle forme più illustri della tradizione italiana, portata a perfezionamento da Francesco Petrarca.
Si compone di un numero variabile di strofe, le stanze, e termina con un congedo, o commiato.
Ogni strofa è composta di 13 versi endecasillabi o settenari, variamente alternati.
Ogni strofa si compone di due parti: la fronte (scomponibile, ulteriormente in due parti, dette piedi) e la sirma (o coda, scomponibile in due parti, dette volte); la fronte e la coda sono unite da un verso definito chiave o concatenazione.
Nell'Ottocento Leopardi elabora la cosiddetta canzone libera, estranea ad ogni tipo di schema, composta dalla successione di endecasillabi e settenari.

Sonetto
Sonetto deriva dal provenzale sonet "piccolo suono"; è composta da due quartine e due terzine di endecasillabi. A livello contenutistico, le quartine formano un blocco autonomo. Proprio del sonetto è la soggettività del poeta, detto l'Io lirico.

Ode
L'ode è la struttura poetica concorrente della canzone, dal XVI secolo in poi; è la forma propria dei temi civili e morali; le odi più illustri appartengono ad autori come Parini e Foscolo.
La struttura dell'ode ha un numero variabile di strofe identiche, composte da 4 a 7 versi, endecasillabi o settenari.

Ballata
Ha un'origine popolare di accompagnamento da ballo, più propriamente di ballo a tondo (movimenti regolari a cerchio).
La sua struttura si compone di una ripresa, o ritornello, seguita dalla strofa, o stanza, divisa in fronte (scomponibile in piedi) e volta, o coda; a questa segue di nuovo la ripresa, e poi una nuova strofa, fino alla fine; l'ultimo verso della coda rima sempre con l'ultimo del ritornello.

Epica
L'epica è la forma poetica più antica, appartenente al mondo classico. i poemi omerici sono i primi grandi esempi di tale genere; l'epos può essere definito come "poesia narrativa" in cui il mito è raccontato in versi. La sua tradizione è illustre e prosegue in Francia con le chansons de geste e in Italia con l'epica cavalleresca (es. Pulci, Boiardo, Ariosto) in ottava.

Registrati via email