Gli utensili del barman

Coltellino arcuato = coltello usato per i limoni prelevando la buccia.
Cucchiaio forato = usato per prelevare i cubetti di ghiaccio dal secchiello, lasciando all’interno l’acqua formatasi.
Dosatore = misurino con capacità di 30-45 ml, usato dai meno esperti.
Grattugia piccola = usata per la noce moscata da versare su alcuni cocktail.
Mixing-glass = chiamato anche bicchiere miscelatore, è in vetro o cristallo a forma di cono. Usato per cocktail con ingredienti che devono essere mescolati con delicatezza.
Molla per ghiaccio = strumento per prendere i cubetti di ghiaccio dal secchiello e sistemare le guarnizioni e cannucce nel bicchiere.
Shaker = usato per cocktail che necessitano di essere energeticamente miscelati. Ci sono due modelli:
- il tradizionale (contenitore, filtro e tappo);
- il Boston Shaker (composto da due bicchieri, uno in vetro e uno in acciaio, leggermente conici).
Sifone = recipiente chiuso a forma di bottiglia, con una piccola bomboletta di anidride carbonica. Per avere il selz si riempie il sifone di acqua e poi si preme la leva.
Spremiagrumi = ci sono di due tipi: elettrico e manuale. Quelli elettrici risultano più utili quando si devono spremere grandi quantità di agrumi.
Stir = è un cucchiaio in acciaio o plastica, serve per mescolare i drink nel mixing-glass o nel bicchiere.
Strainer = è un passino a molla, serve per trattenere il ghiaccio, quando si serve il cocktail nel bicchiere.

Registrati via email