rooccoo di rooccoo
Ominide 50 punti

Pollo alla Marengo

Il pollo alla Marengo è una delle ricette più chiacchierate del 1800. Abbiamo avuto molte versioni di questo piatto. E’ stato inventato il 14 giugno 1800 nella pianura di Marengo, nei pressi di Alessandria. In quei giorni Napoleone sostenne la famosa e decisiva battaglia con le truppe austriache. Questi chiese da mangiare e il cuoco dovette improvvisare, adoperando quel che i contadini gli offrivano. Prese tre pollastri, alcuni funghi freschi, 60 grammi di olio di oliva, pepe, sale e 1 decilitro di vino bianco. Per fare apprezzare a Napoleone il pollo, preparò anche una salsina, addensata con un po’ di farina. Questa è la ricetta più famosa. A questo punto possiamo dire che “l’autore” del pollo alla Marengo sia il grande Napoleone Bonaparte, che, senza volerlo, creò una nuova e fantastica ricetta.

LA RICETTA

Ingredienti
Un pollo di Kg 1.200
1 cipolla
3 costole di sedano
Basilico
Olio
1 pomodoro
50 g di burro
1 uovo
Sale
Pepe
100 g di parmigiano grattugiato

Preparazione
Pulite, sventrate, fiammeggiate il pollo e lavatelo. Tritate molto finemente le interiora insieme con la cipolla la carota, sedano, pomodoro e basilico. Raccogliete il trito in una terrina, incorporatevi l’uovo, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e pepe. Mescolate amalgamando bene tutti gli ingredienti, riempite con questo composto il ventre del pollo, quindi ricucite il buco con un filo.

BREVE CARTA D’ IDENTITA’

Nome: Napoleone
Cognome: Bonaparte
Nato: 1769
Lavoro: Imperatore francese
Morto: 5 maggio 1821, per cancro allo stomaco

BATTAGLIA DI MARENGO

Battaglia vinta da Napoleone Bonaparte contro l'esercito austriaco durante la guerra della prima coalizione (1792-1801). Nella primavera del 1800, Bonaparte, primo console della repubblica francese, guidò un'offensiva contro gli austriaci, che allora occupavano l'Italia settentrionale. Agli inizi dell'estate, il generale austriaco Michael von Melas attaccò Bonaparte a Marengo, a nord di Genova. Questi, a capo di un'armata molto più esigua di quella austriaca, fu costretto a ritirarsi. Melas non sfruttò il vantaggio e i francesi, dopo aver ricevuto i rinforzi, contrattaccarono e vinsero.

L’INFLUENZA AVIARIA

Questa influenza è causata dal virus H5R1 provocato da materiali organici. Colpisce in particolar modo i volatili (galline, oche, papere, ecc.) e può essere contagiata all’uomo se ha stretti contatti con i polli. Carne e uova di volatili possono essere mangiati senza fare ammalare l’uomo se vengono ben cotti.

Registrati via email