Ominide 652 punti

LA REGIONE LAZIO

Il Lazio è una regione caratterizzata da zone montuose, costiere, collinari e pianeggianti. Tuttavia, a differenza di regioni come la Sicilia, il paesaggio è più dolce, poiché manca di forti contrasti ambientali. Agli Appennini appartengono le vette più alte, come per esempio il Terminillo, noto per le piste da sci. Le altre alture del Lazio, più morbide, sono fitte di boschi e di origine vulcanica. All'interno di questi crateri ormai spenti vi sono dei laghi ed i più famosi sono quelli di Bolsena e Bracciano. I fiumi più conosciuti sono il Tevere e l'Aniene, suo affluente, e tra le pianure si ricorda la campagna romana e l'Agro Pontino.

Dal punto di vista agrario, è diffuso l'allevamento di ovini e bufale da cui vengono prodotti provola, mozzarella di bufala, il pecorino romano, la ricotta romana e la caciotta. Per quanto riguarda la produzione di carne si può elevare a simbolo l'abbacchio, il vitellino da latte non oltre i due mesi d'età. I prodotti agricoli più conosciuti sono le cicerchie, il carciofo romanesco, le olive da tavola e i ceci. L'olio d'oliva è di particolare qualità.

La cucina laziale è composta da piatti poveri e di tradizione popolare, come i bucatini all'Amatriciana e gli gnocchi alla romana. Una particolarità della cucina romana è che dell'animale si utilizza tutto: un esempio sono la coda alla vaccinara, la trippa e i fagioli con le cotiche. Una ricetta particolarmente nota sono i carciofi alla giudia, che si è sviluppata nel ghetto ebraico di Roma. Lungo le coste si possono apprezzare Tra i dolci vi sono i maritozzi e la nociata e vi sono 25 denominazioni DOC di vini.

Registrati via email