Erectus 630 punti

Il fagiolo

Nome botanico: phaseolus vulgaris

Morfologia

Apparato radicale
Radici fittonanti, non molto profonde.
Foglie
Le prime foglioline sono semplici, le successive trifogliate con delle foglioline cuoriformi.
Infiorescenze
Ha dei grappoli formati da 4-10 fiori di solito sono bianchi, ma anche rosa, viola o rossi.
La fecondazione è autogamia.
Seme
Le varietà più coltivate hanno seme screziato oppure seme bianco.
Specie di fagioli meno conosciute sono: fagiolo di Lima, fagiolo di Spagna, fagiolo dell’occhio.
Esigenze ambientali
Il terreno ottimale è di medio impasto, profondo, ben drenato.
Il pH è compreso tra 6-7,5.

Tecnica colturale

Avvicendamento
Il fagiolo è una coltura miglioratrice. Non è consigliabile il ristoppo e devono passare due anni prima che il fagiolo torna sullo stesso pezzo di terreno.
Lavorazioni del terreno
Le possibili lavorazioni sono:
- aratura a 35 cm
- minima lavorazione con aratura a 25 cm di profondità.
Semina
La semina è consigliabile farla in aprile o a inizio maggio oppure in luglio. La semina deve essere fatta su un terreno umido per consentire la germinazione, dopo la semina è utile fare una rullatura per far aderire il terreno al seme.
Concimazione
Azoto: l’azoto è fornito dai batteri azotofissatori
Irrigazione
Non ha elevate esigenze, ma sopporta male stress idrici prolungati.

Registrati via email