Erectus 630 punti

Sorgo

Sorghum vulgare, sorgum bicolor

Morfologia
Esistono 4 tipi di sorgo:
- sorgo da granella
- sorgo zuccherino
- sorgo da foraggio
- sorgo da scope.

Radici: radici profonde ed espanse, ha una maggiore capacità di assorbimento di acqua e Sali minerali.

Culmo: il fusto ha altezza variabile tra i 120 e i 160 cm, le foglie sono larghe, ricoperte di cera e con stomi numerosi, ma piccoli. L’infiorescenza è portata all’apice del culmo ed è chiamata pannicolo.

Infiorescenza: le ramificazioni del pannicolo portano delle coppie di spighette, di cui una sterile. All’interno delle spighette c’è un unico fiore. Le cariosside hanno colore, dimensioni e forme varie e possono essere nude o vestite. Le varietà con granella di colore chiaro (giallo crema) sono meno ricche in tannini, quelle di colore più scuro (rosso-bruno) sono più ricche di tannini.

Esigenze ambientali
È un cereale estivo per zone con limitate disponibilità idriche, che risultano non adatte alla coltura del mas.

Esigenze Termiche
- temperatura minima di germinazione 10 °C
- temperatura minima di crescita 16°C
- temperatura ottimale di crescita 27-29°C
I terreni migliori sono quelli di medio impasto, ma si adatta bene ai terreni argillosi, profondi e ben strutturati.

Tecnica Colturale
Per aumentare l’accumulo di acqua nel terreno e favorire lo sviluppo dell’amio apparato radicale è preferibile fare delle lavorazioni più profonde a due strati. Deve essere preparato con cura il letto di semina, perché il sorgo ha un seme più piccolo e spesso la germinazione è più difficoltosa. Dopo la semina è meglio fare la rullatura. L’epoca di semina è verso la fine di aprile, viene fatta con seminatrici di precisione in file distanti 40-50 cm.
Il sorgo ha una capacità di assorbimento degli elementi molto elevata. Riesce a resistere alla carenza di acqua entrando in quiescenza, risentendone poco dal punto di vista produttivo.

Registrati via email