Erectus 630 punti

Paesaggio agrario

Il paesaggio agrario è formato da quella parte del territorio destinato all’attività agricola, ed è caratterizzato dai campi coltivati. Più campi coltivati ugualea più aziende agrarie.

Il paesaggio è:


    -paesaggio naturale: è il risultato dell’equilibrio dinamico;
    -paesaggio agrario: è il risultato degli interventi dell’uomo;

Ecosistema naturale

Cos'è un ecosistema?
Esso comprende la comunità vivente e l’ambiente fisico e chimico presenti in una determinata area.

Nell’ecosistema si ha:


    - composizione biotica (vivente): biocenosi
    - composizione abiotica (non vivente): biotopo

Leggi dell’ecologia

Ci sono due principi universali:

    - flusso unidirezionale dell’energia
    - circolazione della materia

Da questi due principi dipende il numero e il ritmo di vita degli organismi, considerando che:

    - l’energia viene usata una sola volta
    - i materiali senza energia sono utilizzati molte volte dagli organismi

Successioni ecologiche

Esse sono le variazioni nel tempo della struttura dell’ecosistema e dei suoi processi di funzionamento.
Comunità climax: è la comunità ecologica più complessa ed è caratterizzata da una grande diversità biologica.

Rapporti tra i livelli trofici:


    - intraspecifica: competizione tra le stesse specie
    - interspecifica: riguarda la stessa specie ma di due gruppi diversi
    - allelopatia: ci sono delle piante che emettono delle sostanze per allontanare delle altre piante
    - commensalismo: quando due specie mangiano insieme
    - mutualismo: quando le piante o gli organismo si scambiano dei favori

Autotrofi: sono capaci di sintetizzare il materiale organico.
Eterotrofi: sono quegli organismi che non sono capaci di sintetizzare i composti


Habitat: luogo chimico_fisico dove vive una specie
Nicchia ecologica: è la professione della specie

Catena alimentare: è il trasferimento di energia passante attraverso una successione di individui per stadi. catena del pascolo, catena del detrito.

Rete alimentare: interconnessione tra più catene alimentari

Piramide azteca

E' la rappresentazione di una struttura trofila. ci sono diversi tipi di piramidi:

    - dei numeri: numero di individui in ogni livello
    - delle biomasse: quantità di materia in ogni livello
    - dell’energia: quantità di energia in ogni livello


Produttività

E' la quantità di materia vivente prodotta da un livello trofico.

    - produttività primaria: riferita ai produttori
    - produttività secondaria: riferita ai consumatori


    Agroecosistema

    E' una struttura ecologica creata dall’uomo, dove vengono fatte sviluppare una o poche specie e che forniscono una produzione.

    Biotopo dell’agroecosistema

    E' costituito dal terreno e dai fattori fisici ed atmosferici

    Orizzonti del terreno:


      - orizzonte a: eluviale
      - orizzonte b: illuviale
      - orizzonte c: substrato pedogenetico
      - orizzonte d: roccia madre

    Energia ausiliaria: la cura che l’uomo mette in atto per la coltivazione e l’allevamento
    Energia naturale: è rappresentata dalla radiazione solare ed entra nell’ecosistema agrario come radiazione luminosa

    Nell’ecosistema naturale la biocenosi è caratterizzata da molte specie; nell’ecosistema agrario la biocenosi è caratterizzata da poche specie.

    Coltura pura: è la coltivazione di una sola specie o varietà
    Coltivazione consociata: è la coltivazione contemporanea di più specie nello stesso pezzo di terreno

    Scopi coltivazione consociata:


      - ottenere maggiori produzioni
      - migliore qualità del prodotto
      - anticipare i tempi di produzione
      - favorire la fecondazione incrociata

    Rotazione: è la sequenza di colture che si ripetono negli anni
    avvicendamento: sono le sequenze libere di colture.

    Stanchezza del terreno: è il calo di fertilità dovuto alle alterazioni fisico-chimiche del terreno. Possono accadere per:


      - perdita della sostanza organica
      - alterazione della struttura del terreno
      - sviluppo eccessivo dei parassiti


    Erba infestante

    E' una pianta che cresce dove l’uomo non vorrebbe.
    visione agronomica: sono delle piante dannose che riducono le rese produttive
    visione agroecologica: le erbe infestanti sono componenti della comunità che convivono con le piante.

    Le azioni di competizione delle erbe sono:


      - indiretta: con la concorrenza per i nutrienti
      - diretta: con il rilascio di sostanze inibitrici, la germinazione dei semi o la crescita

      Soglia economica d’intervento: è la densità dell’erba infestante per la quale è giustificabile l’intervento di diserbo.

Registrati via email