vero_89 di vero_89
Ominide 447 punti

Crescita e Differenziamento del Fusto

I fusti si allungano formando nuove cellule ai loro apici, con i meristemi apicali caulinari.
Costituiscono la regione del doma apicale, dove le cellule dei fianchi (meristema periferico) si dividono per mitosi e citodieresi, restando meristematiche o producendo altre cellule che daranno origine ai vari tessuti primari del fusto.
Quando una cellula si divide, le due cellule figlie che hanno dimensioni dimezzate rispetto alla cellula madre, crescono raggiungendo rapidamente le dimensioni della madre.
Man mano che diventano più grandi, spingono il doma apicale verso l'alto, mentre le cellule già cresciute restano più in basso e fanno parte del giovane fusto.
La regione sotto il doma apicale, è il meristema subapicale, anche le sue cellule si dividono e crescono, producendo le cellule della regione sottostante destinate al differenziamento.

Il meristema subapicale è costituito dal protoderma, meristema fondamentale corticale, procambio (da cui dipende il differenziamento del sistema vascolare) e meristema fondamentale midollare (responsabile della genesi del midollo).
Nel meristema subapicale il procambio è molto evidente alla base dei primordi fogliari; le sue cellule sono piccole, molto più dense delle circostanti e con un alto rapporto nucleo-citoplasma.
La maturazione dei primi elementi vascolari nel procambio inizia quando ancora la maggior parte di esso è in attiva divisione.
Alcune cellule smettono di dividersi, e iniziano ad allungarsi e successivamente a differenziarsi in tracheidi.
Visto che costituiscono i primi elementi dello xilema, sono chiamati protoxilema.
Il protoxilema è endarco quando si trova verso la parte più interna del fusto, e quindi si forma all'estremità più interna del cordone procambiale.
Le cellule più esterne, poiché sono cresciute per un periodo più lungo, si sviluppano in elementi tracheali a lume più ampio, e formano il metaxilema.
Una cosa simile succede anche nella porzione esterna del cordone procambiale, dove le cellule più esterne maturano e formano il protofloema, che è in posizione esarca rispetto alla aprte più interna del fusto; invece quelle più interne, più vicine al metaxilema si differenziano in metafloema.

Registrati via email