Ominide 343 punti

Ciclo dell'anidride carbonica

L’anidride carbonica nell’atmosfera viene impiegata nella fotosintesi, e si riforma grazie alla respirazione, combustione e la decomposizione di detriti organici. In questo ciclo è molto importante anche l’ossigeno che permetta la respirazione e la combustione.
Nell’acqua gli ioni di calcio si incontrano con l’anidride carbonica e formano il carbonato di calcio, sostanza poco solubile così precipita accumulandosi formando le rocce sedimentarie.
Le rocce sulla terra sono sottoposte al fenomeno del carsismo.
L’acqua reagisce con l’anidride e si ottiene l’acido carbonico che reagisce con il carbonato di calcio ottenendo il carbonato acido di calcio, composto solubile che libera nuovamente l’anidride carbonica.


Ciclo dell'azoto

Iniziando il ciclo dai materiali decomposti sprigionano ammoniaca ottenuta dal processo di ammonificazione di gruppi aminici contenenti proteine.
L’ammoniaca viene poi trasformata da microrganismi nitrificati in nitriti e in nitrati, che vengono poi riassorbiti dalle piante e inglobati nelle proteine, e ricomincia il ciclo.
L’azoto presente nell’atmosfera per molti organismi non possibile utilizzarlo sotto forma di gas, quindi degli organismi azotofissatori permettono di fissare le molecole per tutti gli altri organismi
(oltre agli organismi azotofissatori anche i fulmini hanno un piccolo merito per fissare le molecole).
Per poter riottenere l’azoto in forma gassosa c’è il bisogno del processo di denitrificazione svolto nuovamente da i microrganismi

Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email