Ominide 50 punti

Agraria varie

Le serre: sono dei tendoni fatti in materiale in PVC o in vetro offrono alla pianta di crescere anche fuori stagione. Esse possono essere a tunnel o a capanna. Essa è dotata di un sistema di climatizzazione per mantenere la temperatura giusta.

Grandine e temporali: essa è un fenomeno che interessa grandi aree e può causare distruzioni elevate al raccolto. Per ciò ci sono dei rimedi come i razzi che vengono sparati nelle nubi e fanno sciogliere i ghiacci; oppure lo ioduro d’argento; oppure vengono sparati nell’aria delle onde d’urto.oppure altra difesa sono le coperture antigrandine.

Parassiti delle piante
Ci sono i virus che attaccano le colture e le infettano.
Poi ci sono insetti che favoriscono l’agricoltura come le api e altri insetti che grazie al loro spostarsi da una pianta all’altra favoriscono l’impollinazione.

Ancora ci sono insetti che danneggiano l’agricoltura come la Mosca olearia: È una piccola mosca che danneggia gravemente il frutto; la femmina di questa mosca deposita nelle olive le uova dalle quali nasceranno altri insetti le larve che mangiano all’interno del frutto.
Uovo, larva, pupa, farfalla.

Controllo delle malattie delle piante
Trappole a ferormoni usate nella lotta integrata contro gli insetti con fondo ricoperto di colla; a imbuto per la raccolta massale dei maschi lepidotteri.

Elementi della trattrice
Motore: formato da 3-4 o 6 pistoni collegati tramite la biella all’albero motore. I pistoni si spostano nei cilindri spinti dall’esplosione della combustione che si crea nella camera di scoppio del gasolio attraverso le valvole. I motori a benzina l’accensione della miscela avviene per aumento della temperatura dovuto alla pressione.
Presa di potenza: tramite l’albero cardanico consente di far azionare con la potenza del motore altre macchine operatrici e a vari attrezzi agricoli.
Attacco a tre punti: è un sistema di collegamento delle attrezzature agricole dietro la trattrice.

Messa a coltura di un terreno
La messa a coltura di un terreno vergine può avvenire quando si evidenza la fattibilità e la convenienza. Il terreno è vergine quando generalmente presenta vegetazione spontanea e presenta una superficie irregolare. In essa va fatto: il disboscamento cercando di esportare tutte le radici della vegetazione spontanea; poi lo spiegamento cioè il pietrame viene rastrellato e allontanato con il raccogli pietre; lo spianamento della superficie per rendere agevole la coltivazione; ripuntatura che consiste nel scavare dei solchi senza rimescolare.

Aratura
Lo scopo di ciò e smuovere e rivoltare la parte superiore del terreno. L’attrezzo più usato è l’aratro formato dal coltro che taglia verticalmente; il vomere taglio orizzontale; il versoio che ribalta la terra.
Poi ci sono diversi aratri: polivomere e a dischi.
Fresatura: sminuzzamento e rimescolatura del terreno; prepara il letto di seminatura;
Estirpatura: porta in superficie le erbacce e le radici;
Erpicatura: livellare il terreno, e non porta alla eccessiva polverosità tipica della fresatura;
Rullatura: con rulli frangizolle per ridurre l’eccessiva soffici del terreno, si esegue dopo la semina per far aderire bene il terreno al seme;
Sarchiatura: consiste nello sminuzzamento del terreno in superficie per scopi di eliminazione delle erbacce.

Registrati via email