Habilis 1829 punti

Le carte VFR e carte GPS Jeppesen

Sono delle cartine di navigazione ben curate e ben fatte, facilmente leggibili, che riportano in ottima evidenza tutti gli elementi essenziali VOR e NDB e sopratutto dal GPS: orografia del terreno, strade, ferrovie, centri abitati, delimitazioni e aeropoti, con i relativi cancelli d'ingeresso e d'uscita e le rotte standard VFR, e radiofari VOR e NDB.
Di ogni punto significativo, come gli aeroporti, relativi ai cancelli d'ingresso e d'uscita, e i radiofari riportano le coordinate geografiche arrotondate al decimo di primo di grado, così da facilitare l'immissione nei data-base dei navigatori GPS e rendere facilissima la navigazione anche con scarsa visibilità e nelle aree congestionate dal traffico commerciale.
L'Italia è coperta dai quattro fogli di cartine: LI-1, LI-2, LI-3, LI-4 (con identificazioni ICAO), i quali cominciano ad essere diffusamente impiegati dai piloti e naviganti che volano a vista in sostituzione delle carte dell'Istituto Geografico Militare.

Per la navigazione a vista al di fuori della copertura delle carte Jeppesen, i piloti VFR europei devono necessariamente adattarsi a utilizzare le carte della NOAA, le quali, pur essendo ben fatte, presentano alcune limitazioni.

Cartine:
- carte di navigazione a vista della NOAA;
- Operational navigation chart ONC;
- Tactical pilotage chart TPC;
- jet navigation chart universal JNC o JNU;
- Global navigation and planning chart;
- Aerospace planning chart ASC;
- Air distance/geograpy chart GH-2.

Registrati via email