Habilis 1829 punti

ADF (Automatic Direction Finder) e NDB (Non Directional Beacon)

ADF, acronimo di Automatic Direction Finder, è un radiogoniometro automatico che si trova a bordo degli aerei.
Esso ha una rosa graduata con un inidice girevole imperniato al centro e collegato elettricamente al ricevitore, che a sua volta è munito di un'antenna a telaio e di una a filo.
L'antenna a telaio degli apparati moderni è costituita da due coppie di spire di filo conduttore avvolte in posizione reciproca ortogonale su un nucleide di ferrite, le quali eliminano il motorino e tutte le parti mobili richieste dagli apaprati di vecchio tipo.
L'antenna a telaio, così ridotta alle dimensioni di una piastrella dello stesso spessore di un paio di centimetri, viene applicata al ventre della fusoliera in modo che le due coppie di spire si trovino disposte parallelemente l'una all'asse longitudinale dell'aereo e l'altra all'asse trasversale.

L'antenna marconiana può invece essere costituita da un filo metallico, un tempo teso tra la parte alta della cabina di pilotaggio e la sommità della deriva verticale, e oggi abbinata elettronicamente all'antenna a telaio.

L'ADF è un apparato relativemente semplice e utilissimo in numerose operazone di volo. Anche se la sua funzione di ausilio primario alla naviazione in rotta è oramai quasi ovunque in disuso, l'ADF costituisce ancora un ausilio in molti tipi di avvicinamento strumentale e durante la navigazione a vista su zone con pochi riferimenti al suolo e/o condizioni di scarsa visibilità.

Le stazioni di terra

L'ADF riceve i segnali emessi da stazioni fisse a terra chiamate NDB (Non Directional Beacon), o radiofari non direzionali, i quali vengono ubicati in posizioni geografiche adatte a fornire i fix per la navigazione in rotta o per gli avvicinamenti.
I radiofari NDB lavorano in onde lunghe o medie, essendo le loro frequenze comprese tra 200 e 415 KHz. Di solito trasemttono in continuazione e il loro segnale si irradia uniformemente in tutte le direzioni.

Registrati via email